Esempi di Value Proposition

La value proposition è la cosiddetta “proposta di valore” o anche “promessa di valore” e si riferisce a una presentazione che l’azienda deve elaborare riguardo i suoi prodotti e/o servizi, spiegando per quali motivi questi dovrebbero distinguersi da quelli della concorrenza ed essere preferiti dai consumatori. In poche parole corrisponde a una sorta di elenco di tutti gli aspetti positivi dei beni prodotti dall’azienda, ma non solo. Di seguito una guida completa che spiega tutte le caratteristiche della value proposition, ma anche quali possono essere i suoi contenuti e in più saranno indicati dei consigli per elaborarne una vincente. 

Definizione di Value proposition: che cos'è la proposta di valore

L’espressione “value proposition” si può indicare anche con la sigla CVP, le cui iniziali si collegano alla denominazione completa “Customer Value Proposition” e corrisponde alla cosiddetta “promessa di valore” che un’azienda presenta. Si tratta di una sorta di presentazione di tutti i benefici e vantaggi che il consumatore dovrebbe ottenere acquistando i prodotti aziendali. Nella value proposition compaiono quindi descritti i dettagli del bene, le sue caratteristiche e perché dovrebbe ritenersi unico rispetto agli altri simili presenti sul mercato. 

Value Proposition esempi
Value Proposition Esempi

La proposta in questione viene presentata al mercato, ma si rivolge anche ai consumatori. Non mira però a spiegare il fato che quel determinato prodotto dovrebbe appagare o soddisfare le richieste della clientela, altrimenti in tal caso sarebbe più corretto parlare di “USP”, ovvero di “Unique Selling Proposition”. Piuttosto si tratta di indicazioni riguardo tutti gli aspetti positivi che rendono diverso quel bene rispetto agli altri realizzati dalle imprese concorrenti. 

Se si vogliono utilizzare parole più semplici, si può anche indicare la CVP come la spiegazione di tutti quegli elementi che dovrebbero essere utili per giustificare perché il cliente dovrebbe pagare quel prezzo per comprare i prodotti. Senza dubbio una value proposition deve essere molto convincente, dovrà quindi vertere soprattutto su caratteristiche particolari dei beni realizzati, su cosa li rende unici, sulle motivazioni per cui un cliente dovrebbe acquistare questi piuttosto che altri. Non sono solo questi però i contenuti che possono comparire nella promessa di valore. Per questo, può essere utile approfondire il discorso.

Esempi di Value propositions e i suoi contenuti

La value proposition non dovrà solo parlare dei vari vantaggi del prodotto, ma potrà vertere su un aspetto ben preciso, mettendolo in rilievo rispetto alle altre caratteristiche dei beni prodotti. Può quindi evidenziare anche uno scopo dell’azienda, un modo di lavorare, una filosofia aziendale. Sarà meglio elencare di seguito tutti i contenuti che possono comparire nella value proposition:

  • si evidenzia lo scopo di creare un’innovazione
  • si rende accessibile un certo prodotto o servizio che prima non lo era o se ne migliora l’accesso
  • si migliorano prodotti e/o servizi, magari accrescendo il numero delle funzionalità o modificandone una o di più
  • si fa capire che si mira a diminuire i prezzi
  • si vuole migliorare il design del bene
  • si rendono prodotti e/o servizi più semplici da usare
  • si sottolinea che si vogliono ridurre dei rischi per il consumatore. 

Grazie a tutti questi aspetti si può capire come la value proposition contiene non solo i vantaggi di un certo prodotto o servizio e quindi le motivazioni che dovrebbero renderlo unico rispetto agli altri presenti sul mercato, ma presenta anche indicazioni su alcuni scopi dell’azienda. Oltre a queste caratteristiche poi può essere molto importante sottolineare dei consigli utili per capire come realizzare un’ottima promessa di valori.

Come realizzare la value proposition

Tra i consigli più importanti che si devono seguire per realizzare un’ottima value proposition, vi sono i seguenti:

  • organizzare al meglio le idee prima di delineare una bozza
  • valutare con attenzione le informazioni che si vogliono comunicare
  • usare parole giuste e adeguate allo scopo che si vuole perseguire
  • essere convincenti
  • conoscere al meglio tutti i bisogni della clientela 
  • smuovere gli aspetti emotivi e sociali
  • puntare sulla semplicità, senza usare troppi tecnicismi o elaborazioni complicate
  • conoscere al meglio la concorrenza e distinguersi da quest’ultima

Questi sono i consigli più importanti da tenere in considerazione per realizzare una buona value proposition, che come si è visto è importantissima per riuscire a far emergere i propri prodotti e servizi aziendali, rispetto a quelle delle altre imprese concorrenti. 

Scritto da: Giada Fiordaliso